venerdì 4 maggio 2018

Ravanelli e carote viola al forno. E un arrivederci!

Una teglia ricca di colore e sapore!
L'amarognolo dei ravanelli e la dolcezza delle carote uniti in un contorno semplicissimo da preparare... e che da' sfogo alla mia attuale mania per gli ortaggi che crescono sottoterra ;-)

verdure al forno con miele

giovedì 26 aprile 2018

Pan de mej (biscotti con farina di mais)

Nella settimana in cui si festeggia San Giorgio (23 aprile) è tradizione a Milano, ma anche nel Comasco e nel Varesotto, sfornare questi biscotti lievitati. È il pan de mèj (pan di miglio) che anticamente veniva realizzato con farina di miglio ora sostituita con farina di mais. La particolarità di questi biscotti è che si utilizzano fiori di sambuco nell'impasto. Si dovrebbero trovare in erboristeria, ma in caso non li aveste potete sostituire con altro (io ad esempio ho usato vaniglia). 
Questi biscotti rustici sono croccanti e ruvidi fuori, poco umidi e morbidi all'interno. In genere si accompagnano con la panna fresca, ma anche con il caffè fanno la loro figura.
La ricetta originale (riadattata dal cucchiaio d'argento )è con lievito di birra, io ho usato il lievito madre dato che non avevo in casa il lievito di birra (lo compro sì e no una volta all'anno): ammetto che in questo caso il risultato cambia poco e, tra l'altro, la lievitazione con il lievito di birra è sicuramente più veloce!
Metterò entrambe le ricette, così chi non ha la pasta madre potrà comunque provare a farli!




Ingredienti (per 10 biscotti da 50g)

  • 100g di farina di mais fioretto
  • 125g di farina 00 
  • 50g di farina di mais bramata
  • 65g di burro fuso
  • 50g di zucchero
  • 30g di latte
  • 1 uovo
  • 50g di pasta madre (o 7g di lievito di birra fresco)
  • zucchero a velo
  • due cucchiaini di fiori di sambuco (io vaniglia)
  • un pizzico di sale
Spezzettare la pasta madre  presa al raddoppio (oppure sciogliere il lievito di birra) nel latte tiepido.
In una ciotola setacciare le farine e poi aggiungere il mix di latte e lievito e lo zucchero. 
Aggiungere poi l'uovo, il burro fuso con i semi di una bacca di vaniglia poco alla volta e infine il pizzico di sale.
Formare una palla che risulterà piuttosto morbida, metterla in un contenitore unto con del burro fuso a riposare al caldo coperto con pellicola per 1h (nel caso della lievitazione con lievito di birra) oppure fino a quasi il raddoppio nel caso si scelga di usare la pasta madre (specifico che in questo caso le ore sono parecchie, sia perchè in ricetta ho usato poca pasta madre, sia perchè le farine di mais faticano a lievitare).

Prelevare delle palline da circa 50g, schiacciarle leggermente e cospargerle con molto zucchero a velo e porle distanziate su una placca da forno.


Infornare a 180° per circa 15 minuti. Sfornare quando sono ancora leggermente morbidi ai lati dato che poi raffreddandosi tendono ad indurirsi.


(english version)

Corn flour biscuits

Ingredients (for 10 biscuits)
  • 100g of fine grained corn flour
  • 125g of all purpose flour
  • 50g of coarse grain corn flour
  • 65g of melted butter
  • 50g of sugar
  • 30g of milk
  • 1 egg
  • 7g of brewer's yeast
  • icing sugar
  • vanilla
  • a pinch of salt
Dissolve the brewer's yeast in warm milk. In a bowl sift the flour, add the yeast mixture and sugar.
Add egg, melted butter with the vanilla and finally a pinch of salt. Form a ball that will be fairly soft, put it in a bowl greased with melted butter.
Let it proof covered for 1h until it doubles.
Make ten balls( from about 50 g) , mash them lightly, sprinkle with icing sugar and place them on a baking sheet.
Bake at 180°C/356 F for about 15 minutes.
Take out of the oven when they are still slightly soft at the sides because they harden after cooled.


lunedì 23 aprile 2018

Cookies morbidi al cacao, senza uova nè burro

Un riuscito ibrido tra brownie e biscotto, ecco cosa sono questi cookies!
Un cuore morbido e fondente e una leggera crosticina croccante, il tutto incredibilmente cioccolatoso...
Questo esperimento di impastare un dolcetto un po' più leggero, senza burro ma soprattutto senza uova (visto che ogni tanto rimango senza...) ha superato decisamente le aspettative!

cookies senza burro

sabato 21 aprile 2018

Pizza in teglia senza impasto con pasta madre

Dopo aver utilizzato con successo per panettoni e colombe il lievito gestito in acqua, secondo il procedimento del maestro Beniamino Bazzoli ( QUI la procedura di gestione), ho pensato di provarlo anche per produrre qualcosa di più semplice, come una pizza. 
La ricetta è "senza impasto", ovvero non è necessario creare la maglia glutinica attraverso il movimento meccanico (a mano o con impastatrice), per cui è molto rapido e comodo da fare!
Ovviamente è possibile utilizzare anche una pasta madre gestita in maniera classica, il risultato non cambia!
 

Ingredienti (una teglia e mezza "alta", per 2 teglie sottili  )

  • 500g di farina 00 W330 
  • 120g di pasta madre solida (idratata al 45%)
  • 380g di acqua
  • 15g di sale

In un recipiente mettere il 90% di acqua (quindi 340g di acqua) e scioglierci dentro il lievito  (rinfrescato e raddoppiato) spezzettato.
In un altro contenitore mettere la farina. Versare il composto di lievito e acqua sulla farina e contemporaneamente mescolare velocemente con un cucchiaio o con la mano.
Non bisogna impastare ma semplicemente amalgamare gli ingredienti.
è importante che la farina abbia assorbito totalmente l'acqua e nessun punto sia rimasto asciutto.
Infine unire il sale sciolto negli ultimi grammi di acqua e mescolare ancora per qualche secondo.
Il composto si presenterà grumoso e per nulla liscio.


Lasciare raddoppiare a temperatura ambiente (o in cella a 20 gradi) in un contenitore leggermente unto. Nel mio caso ci ha impiegato 15h.
Rovesciare l'impasto su una spianatoia leggermente infarinata.
Fare una serie di pieghe su se stesso (slap &fold) per ciascun panetto, arrotondare l'impasto e metterlo in un contenitore preferibilmente rettangolare, sempre leggermente unto.
Fare lievitare a 20 gradi fino al raddoppio (altre 5-6h nel mio caso).
Riscaldare il forno alla massima temperatura.
Procedere alla stesura su spianatoia abbondantemente cosparsa di semola.
Condire una volta spostata sulla teglia da forno (QUi il video per la stesura)
Infornare sul fondo del forno per circa 15-20 minuti (controllare ogni tanto che il fondo sia cotto). Se necessario spostare verso la resistenza superiore gli ultimi 5 minuti.

(english version)

No knead sourdough pizza

Ingredients 
  • 500g of strong flower 00 W330 
  • 120g of sourdough (45% idratation)
  • 380g of water
  • 15g of salt




In a bowl put  340g of water and fragmented sourdough.
In another bowl place the flour.
Pour the water + sourdough mixture on the flour and stir quickly with a spoon. It is important that no point of the mixture has remained dry .
Finally, add the salt, the remained water and stir for a few seconds. The mixture will be lumpy and not at all smooth.
Leave double at room temperature (or  20°C/ 68 F) in a lightly greased container.
Turn the dough on a lightly floured pastry board. 
After slap & fold  put it in a rectangular container, slightly greasy.
Let it rise at 20°C/68 F until doubled.
Heat the oven at maximum temperature
Season once moved on the baking pan (HERE a video to see how to move your dough on the baking pan)
Bake on the oven bottom for approximately 15-20 minutes. If necessary, move towards the upper heating element the last 5 minutes.


giovedì 12 aprile 2018

Torta fragole e cioccolato

Le fragole.
Impossibile resistere alla tentazione di buttarne una manciata dentro qualche impasto!
Così ho improvvisato una tortina per fare colazione, con quello che avevo in casa...

torta alle fragole senza burro

Minestrone di lattuga e piselli

Devo averlo detto almeno un milione di volte che la mia cena preferita è una bella ciotola (meglio due) di minestra o vellutata.
E queste giornate umidicce e uggiose mi mettono voglia di provare nuovi accostamenti, per cambiare un po' il disco, visto che ultimamente rifaccio fino alla nausea questa con gli asparagi ;-)

primi verdure

lunedì 9 aprile 2018

Torta yogurt e cioccolato

Le torte al cioccolato.
Quelle che alle feste finiscono per prime. Quelle che quando chiedi "come la faccio la torta?", indovina un po' qual'è la risposta. Quelle che non puoi resistere alla seconda fettina, piccola però!
E anche quelle che faccio più fatica a selezionare e infilare di diritto nella lista delle approvate - cioè in questo blog fondamentalmente.
Perchè non mi soddisfano mai pienamente.
Troppo asciutte. Troppo dolci. Ma qui il cioccolato dove sarebbe? eccetera...
Ovviamente questa risolve i problemi ;-)

fetta torta al cioccolato

martedì 3 aprile 2018

Frullato fragole e arancia

Immagino che tra cucinare e mangiare in questi giorni ne abbiate avuto abbastanza, almeno per un po'.
E che come la sottoscritta sentiate la necessità di qualcosa di invitante, fresco ma digestivamente poco impegnativo ;-)
Così oggi eccovi una mia non-ricetta: niente da cuocere, niente da infornare, niente nemmeno da sbucciare! Un semplice ma irresistibile frullato, dove la stagione che ci saluta e quella appena arrivata si incontrano...

smoothie

lunedì 26 marzo 2018

Cestini di frolla con crema pasticcera

Ecco uno dei modi in cui ho utilizzato la crema pasticcera che vi ho mostrato la settimana scorsa: un altro classico!
Pasticcini di frolla con crema e frutta.
Un dessert che non stanca mai.
E che vi mostro anche in una forma pseudo-pasquale con ovetti di cioccolata :-)

pasticcini con crema

martedì 20 marzo 2018

Crema pasticcera ricca, di Giovanni Pina

Quando vi mostro ricette così importanti, classiche, basilari mi sento sempre un po' in soggezione.
Davanti a frolla, meringa, pan di Spagna e - soprattutto - crema pasticcera rallento sempre un po'.
Ma con questa ricetta si va sul sicuro, mi sono fatta aiutare da un Maestro Pasticcere ;-)


giovedì 15 marzo 2018

Muffins con asparagi e uova di quaglia

Non fanno in tempo a fare la loro ricomparsa che sono già al sicuro nella mia borsa. Sto parlando degli asparagi ;-) Li mangio tutti i giorni, non sto scherzando. In tutti i modi.
Ma in un'abbinata classica con le uova mi ottenebrano completamente la ragione.
Da qui l'idea di questi muffins!

lunedì 12 marzo 2018

Torta cuor di ricotta

Una delle classiche ricette che hai lì in lista da anni.
E che un giorno, per tutta una seria di congiunzioni astrali, finalmente provi.
Pentendoti - ovviamente - al primo morso di aver aspettato tanto...


venerdì 9 marzo 2018

Hummus di cannellini e semi di zucca

Spalmato su pane tostato... raccolto con un gambo di sedano...
E' così che mi sono spazzolata questo insolito e delizioso hummus!
Cannellini, semi di zucca, limone, paprika affumicata... miscelati nelle giuste proporzioni sono un'esplosione di sapori!

Hummus

lunedì 5 marzo 2018

Tartufi mimosa, al cioccolato bianco e limone

Quando c'è di mezzo il cioccolato non si sbaglia mai.
Se poi la ricetta è semplice, veloce e goduriosa tanto meglio!
Così fanciulle - 'stavolta parlo a voi! - potete farvela anche preparare: l'otto marzo mi sembra un'occasione perfetta...

tartufini mimosa

giovedì 1 marzo 2018

Pan bauletto con farina integrale, cacao e spezie

Questo pan bauletto prende ispirazione dal più noto pain d'epices, un pane molto ricco e profumato tipico della Francia.
Io ho pensato a una ricetta abbastanza leggera, con solo albumi e poca panna, cercando di sfruttare al massimo il gusto del cacao e i profumi dati dalle spezie e dalla farina integrale.
Il risultato è un pane con una fetta molto corposa, compatta ma morbida, che si presta bene ad essere inzuppata...e con il miele è la morte sua!
E dato che ho ricevuto anche l'approvazione della mia personal trainer, oltre che buono è pure light! Meglio di così? ;-)


Ingredienti (per uno stampo 31x8x11)
  • 250g di farina integrale forte (io Uniqua rossa)
  • 250g di farina 00
  • 20g di cacao amaro in polvere
  • 100g di acqua
  • 100g di zucchero
  • 100g di pm 
  • 50g di albumi
  • 150g di latte
  • 50g di panna fresca
  • 8g di sale
Per il mix di spezie
  • 1 cucchiaio colmo di cannella 
  • 3 chiodi di garofano
  • 1 cucchiaino raso di zenzero in polvere
  • pepe
  • noce moscata
Per la finitura
  • tuorlo e latte
  • acqua e zucchero
Nella ciotola della planetaria inserire le farine, la pasta madre spezzettata e il cacao.
Sciogliere lo zucchero nell'acqua tiepida e aggiungerlo in planetaria.
Impastare con la foglia o gancio K finché non si compatta il tutto, aggiungendo lentamente il latte.
Sostituire la foglia con il gancio a spirale/uncino.Versare poco alla volta gli albumi e, una volta che l'impasto torna asciutto, la panna in due riprese e il sale.
Mettere a lievitare a 28 gradi fino al raddoppio, dopo di ché sgonfiare l'impasto su una spianatoia leggermente infarinata e ricavare un rettangolo 30x25.
Pestare 3 chiodi di garofano e aggiungerli in una ciotolina con la cannella, lo zenzero un pizzico di pepe e una grattugiata di noce moscata (poi le quantità vanno a seconda dei gusti).
Cospargere il mix di spezie su tutta la superficie dell'impasto e infine arrotolarlo su se stesso.
Inserirlo in uno stampo foderato con carta da forno e fare lievitare a 28 gradi coperto con pellicola fino a quando l'impasto raggiungerà il bordo dello stampo.
Spennellare la superficie con un tuorlo sbattuto nel latte e infornare per 40-45 minuti a 180° .
Appena sfornato lucidare con acqua e zucchero la superficie.


fetta pane cannella

(english version)

Spicy cocoa loaf (11x 4.5x 3.5 In)

Ingredients

  • 250g strong wholewheat flour
  • 250g all pourpose flour 
  • 20g cocoa powder
  • 100g water
  • 100g sugar
  • 100g pasta madre /sourdough (50% hydratation)
  • 50g egg whites
  • 150g milk
  • 50 milk cream
  • 8g salt
For the mix of spices
  • 3 crushed cloves 
  • 1tbs cinnamon
  • 1tsp ginger powder
  • pepper
  • nutmeg
For the surface
  • 1 yolk and milk 
  • water and sugar
Put in the dough mixer the two type of flour, the cocoa and pasta madre (cut in small pieces). 
Dissolve the sugar in warm water and add this solution to the flour mix.
Knead to compact the dough, slowly pouring  the milk.
Add egg whites and when they're completely adsorbed, add the milk cream and the salt.
Let it rise until double.
Deflate the doug on a floured surface, roll in a 11 x 8 rectangle and pour the spicy mix over the surface.
Roll over itself, put in a greased pan to rise, covered, until it reaches the edge of the mold. Brush with milk and whisked yolk. Bake at 302°F for 40 '.
As you take out of the oven, brush with a solution of water and sugar.



lunedì 26 febbraio 2018

Lemon Meltaways

Non vi ho ancora detto che questa dove pasticcio da un mese è la terza cucina in tre anni di blog.
Che a ogni cucina è corrisposta una casa diversa, e una città.
Che a breve ci sarà la quarta, ma ne parleremo a tempo debito, fino a non poterne più probabilmente.
Teglie, stampi, fruste e pentole imballate e sballate ("ci sono tutte, o 'stavolta mi sono persa qualcosa?"), nuove dispense da organizzare, nuovi forni con cui fare amicizia e - fatica delle fatiche - trovare un posticino dove fare delle foto almeno guardabili.
E' che anche in mezzo a caos e cambiamenti radicali cucinare rimane un punto fermo. Oasi. Terapia. Godimento sensoriale.

dolci

giovedì 22 febbraio 2018

lunedì 19 febbraio 2018

Vellutata di carciofi, con gli scarti

I carciofi.
Basta la parola per farmi partire la salivazione a mille.
Buoni da soli, buoni accompagnati, in padella al forno o lessi.
Un solo piccolo difetto:

martedì 13 febbraio 2018

Torta a strati di mele e amaretti

Questa torta l'ho trovata su un Sale & Pepe di qualche mese fa e subito ha attirato la mia attenzione: strati su strati di fette sottilissime di mela  e amaretti morbidi sbriciolati. Una goduria per gli appassionati di questo frutto! Tra l'altro la parte più "lunga" è tagliare le mele, tanto per far capire la difficoltà e l'impegno che ci vogliono per realizzarla. Rende veramente tanto perché una fetta è molto consistente! 
Il mio consiglio è provarla alla prima occasione utile, non ve ne pentirete!


Ingredienti (per uno stampo a cerniera da 24-26cm)
  • 1,5 Kg di mele (o renette o golden)
  • 300g di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 1 bustina di lievito per dolci (15g)
  • 200 ml di latte
  • 250g di farina
  • 8/9 amaretti morbidi
  • 120g di burro
  • pangrattato per lo stampo
  • 1 bicchierino di liquore dolce a piacere

Imburrare e spolverizzare lo stampo con il pangrattato.Accendere il forno a 200°.

In una ciotola montare con una frusta 250g di zucchero con l'uovo e il tuorlo. Conservare lo zucchero rimanente per gli strati. In un'altra ciotola sciogliere il lievito nel latte e successivamente unirlo al composto di uova e zucchero.
Aggiungere poco alla volta la farina setacciata mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi. Io ho utilizzato la planetaria ma va bene anche lo sbattitore elettrico.

Sbucciare e affettare le mele sottilmente (1mm circa) con una mandolina.
Versare metà del composto nella tortiera, sistemare uno strato di fettine di mela, un paio di amaretti sbriciolati e una leggera spolverizzata di zucchero. Ripetere gli strati altre 2 volte e poi versare metà della pastella rimasta. Fare altri 3 strati e versare la pastella avanzata. Proseguire con gli strati fino a esaurimento delle mele.

Versare sulla torta il burro fuso, bagnare con il liquore e infornare per circa 1 ora, coprendo con stagnola a metà cottura o comunque quando si dora la superficie.


(english version)


Apple and Amaretti cake



Ingredients (for a 9x3in springform tin)

  • 1,5 Kg apples
  • 300g sugar
  • 1 egg
  • 1 egg yolk
  • 15g baking powder
  • 200ml milk
  • 250g flour
  • 8/9 soft amaretti
  • 120g butter
  • Bread crumbs
  • 30g rum
Preheat oven a 400°F.
Grease a 9x3in springform tin and dust lightly with bread crumbs.

In a large bowl with an electric mixer,  beat 250g of sugar (the remainig 50g will be added on each apple layer) with the egg and the egg yolk.
In another bowl mix the milk with baking powder and then pour in the egg mixture.
Add sifted flour and whisk the cake mix.
Peel and finely slice the apples (0.04in) using a slicing vegetables.

Pour half of the cake mixture into the tin and create a layer with apple slices, crumbled amaretti and a pinch of sugar. Repeat this operation twice and pour half of the remaining cake mixture. Make 3 layer and pour the remaining cake mixture. Make layer until you reach the edge of the tin.

Pour on the cake the melted butter and the rum.
Bake for 1hour: after 30 minutes cover the cake.


lunedì 12 febbraio 2018

Ciambella albumi e ricotta, al profumo di agrumi

Ogni tanto tornano. I miei adorati albumi.
Proprio non ce la faccio a liberarmene, anche se hanno già colonizzato frigo e freezer: prima o poi mi serviranno, lo so.
Non so perchè mi piaccia così tanto inventare e preparare nuove ricette con loro. Sarà che è come avere lì in cucina una nuvola a disposizione...


lunedì 5 febbraio 2018

Cuori con noci pecan

I cuori sono contagiosi!
In questo periodo si vedono ovunque e alla fine, mentre stai scegliendo la formina per i tuoi biscotti, ti scivola la mano ;-)
Così ecco anche qui dei dolcissimi e golosissimi biscotti cuoriciosi!


martedì 30 gennaio 2018

Ciambella all' arancia e birra rossa

Ogni tanto è divertente stupire i malcapitati che condividono le nostre creazioni. Anche se più che stupore temo che in questo caso si sia trattato di sconcerto ;-)
"Com'è soffice questa torta! Cosa ci ha messo dentro? Arancia, burro..?"
"No no, niente burro, è con l'olio. Poi le solite cose: scorza d'arancia, zucchero di canna, latte, birra..."
"Birra?!?"
"Sì, rossa."
"..."
"..."
"Ok, dimmi quando la metti sul blog che voglio farla anch'io."


lunedì 22 gennaio 2018

Frollini al parmigiano e mandorle

Questo lunedì è la volta di irresistibili biscottini... salati!
Li faccio ormai da anni e sono diventati un evergreen in tutti i miei buffet e aperitivi :-)
Una di quelle cose di cui tutti ti chiedono la ricetta!
Così eccola finalmente anche sugli schermi di WelcomeBa(c)kery ;-)


lunedì 15 gennaio 2018

Muffins panna e gocce di cioccolato

Il muffin ha la dimensione della pausa.
Prende il tempo giusto, regala la dose perfetta di soddisfazione :-)
Non so perchè li snobbo tanto, per poi ritorvarmi a impastarli solo perchè velocissimi... E quando li riassaggio ogni volta è un riscoprirli!

muffins

lunedì 8 gennaio 2018

Vellutata di sedano rapa, mele annurche e noci

Un'altra vellutata col sedano rapa. L'altra volta con le pere, questa invece con le mele :-)
Entrambe da provare, entrambe deliziose!
Sarebbe facile in questi giorni star qui a decantarvi le mirabolanti proprietà dimagranti, detox, sgonfianti, and so on di minestre, zuppe e verdure e di buoni propositi... questa fatela semplicemente perchè è buona ;-)


mercoledì 3 gennaio 2018

Torta di mele e arancia

Questa distesa di giorni che si apre nuova davanti inizio a percorrerla con in mano una fetta di torta. Alle mele :-)
Perchè non c'è dolce che sia più confortante, che per antonomasia fa casa, ovunque ci si trovi.

torta senza burro